Religione e laicità: giovani a confronto

Stato e religione, laicità e osservanza, tradizione e modernità. Sono questi i temi su cui si è discusso ieri alla serata inaugurale del Benè Berith Giovani di Roma. In occasione della presentazione del nuovo consiglio esecutivo la sezione romana, recentemente rinnovata e intitolata a Stefano Gai Tachè, ha proposto una conferenza dibattito dal titolo: «Fra religione e laicità: la condizione spirituale dei giovani in Italia». All’evento hanno preso parte i leader giovanili di alcuni partiti politici: Simone Baldelli (Forza Italia), Domenico Barbuto (Udc), Pina Picerno (Margherita), Stefano Fancelli (Sinistra Giovanile) e il segretario nazionale dei Radicali, Daniele Capezzone. Presente in cinquantasei Paesi del mondo, Benè Berith è la più grande ong ebraica internazionale, con seggio permanente all’Onu. Nata nel 1843, l’associazione si è sempre caratterizzata per la lotta contro l’antisemitismo e la difesa dei diritti umani. \