La religione non può servire da scudo per violare le leggi dello Stato

Dunque l’Ucooii s’è offesa perché nell’opera urgente e necessaria di prevenzione del terrorismo sono state fermate delle persone di religione musulmana.
Chiedo: noi cattolici ci siamo mai offesi, qualche autorità della Chiesa ha mai protestato perché in Italia come in Irlanda venivano fermate o arrestate persone - tutte battezzate dalla Chiesa Cattolica - accusate di appartenere alle Brigate Rosse o all’Ira e di avere sotto le insegne di quelle organizzazioni compiuto reati? No, da cattolici abbiamo con grande dolore riconosciuto che quelle persone avevano violato leggi dello Stato ed erano perciò dei cattivi cittadini e dei pessimi cattolici.
Evidentemente, secondo l’Ucooii non possono esistere cattivi musulmani; evidentemente gli islamici sono autoreferenziali e al di sopra del bene e del male.
I rappresentanti dell’Ucooii sembrano proprio afflitti da quel pericoloso complesso di superiorità che caratterizza lo spregevole razzismo. Non fa meraviglia che una parte del mondo islamico abbia guardato con simpatia ad Hitler e alla sua nefasta ideologia.