Reliquie e souvenir: Wojtyla è già santo

Attenzione alla falsa reliquia. Gadget «taroccati» di Papa Paolo Giovanni II sarebbero in vendita nei negozi di souvenir attorno al Vaticano. Con pochi euro è possibile acquistare medagliette contenenti lembi di tessuto strofinati in precedenza sulla tomba del Papa polacco votato alla canonizzazione ma non ancora santo. Eppure sugli scaffali delle boutiques del sacro&profano sfoggiano in bella vista statuette di «San Wojtyla». E le autorizzazioni ecclesiastiche? Il titolare di un negozio nei pressi di San Pietro, preferisce non rispondere.
Il postulatore della causa di beatificazione del papa polacco, monsignor Slawomir Oder, chiarisce che «gli oggetti in vendita non hanno avuto alcuna autorizzazione» né da parte sua né del vicariato di Roma. «Si tratta di reliquie non riconosciute - dice - e comunque se si trattasse veramente di frammenti di abiti di Giovanni Paolo II non sarebbe, a quel punto, neppure necessario che fossero stati strofinati sulla sua tomba per avere un valore sacro». Monsignor Oder ricorda inoltre che è possibile ottenere, del tutto gratuitamente, reliquie «riconosciute» di Giovanni Paolo II, semplicemente rivolgendosi alla postulazione, presso il Vicariato di Roma, che mette a disposizione immaginette di papa Wojtyla contenenti un frammento di tessuto di una delle tonache indossate dal Pontefice.