Relitti e soccorsi nel mare del Salone

Barche in difficoltà o già affondate nel mar Ligure che «ospita» proprio in questi giorni il Salone Nautico. Domenica pomeriggio la Capitaneria di Porto di Santa Margherita Ligure ha soccorso l'equipaggio di una barca a motore di 12 metri che stava affondando 4 miglia a largo di Chiavari. A bordo del motoscafo che ha cominciato a riempirsi d'acqua a causa di una falla, marito e moglie italiani che hanno dato subito l'allarme.
Sembrava invece un giallo in piena regola il ritrovamento di una barca a vela semiaffondata che ieri mattina galleggiava appena al largo di Mongelia e che è stata notata da un peschereccio. Solo la poppa della barca, lunga una decina di metri, sporgeva dall’acqua. Nessuna traccia di persone a bordo. Successivi accertamenti hanno permesso di capire che si trattava della barca a vela naufragata sabato scorso al largo di punta Mesco; l'unico occupante, un diportista spezzino, si era salvato con il tender dell'imbarcazione. La barca, non immatricolata, non è affondata completamente a causa di una bolla d’aria a prua ed è stata sospinta verso terra dalle correnti, rappresentando un pericolo per le altre barche in transito.