Re/Max punta sui grandi clienti: contratto con Tamoil e Condotte

La società immobiliare dà vita a Re/Max Corporate. Obiettivo soddisfare le necessità immobiliari delle istituzioni e del mondo imprenditoriale

Re/Max Italia punta sui grandi clienti con la nuova controllata Re/Max Corporate. Con questa realtà il gruppo punta a soddisfare le necessità immobiliari delle istituzioni e del mondo imprenditoriale, interessati all'acquisto, alla vendita e alla locazione a livello nazionale e internazionale. Una particolare attenzione è dedicata alle dismissioni di patrimoni immobiliari residenziali e anche a uso commerciale, industriale e terziario.
«L'obiettivo che ci siamo posti con la costituzione di Re/Max Corporate è offrire una risposta mirata e coordinata alle esigenze espresse dal mercato, qualificando il network Re/Max, già forte di una presenza capillare sul territorio, come punto di riferimento per il real estate corporate in Italia», sottiolinea Riccardo Bernardi, amministratore delegato di Re/Max corporate.
La neonata società ha siglato anche i primi due accordi quadro con Condotte Immobiliare e con Tamoil. L'intesa con Condotte Immobiliare riguarda la commercializzazione di tre iniziative residenziali in Italia: Borgo Santa Croce, immobile storico completamente ristrutturato nel cuore di Padova; Bosa Colores, un complesso che si caratterizza per l'impiego delle moderne tecniche di bio-edilizia ubicato in un tratto della costa sarda nord-occidentale in provincia di Oristano; La Barchessa, un intervento di riqualificazione circondato dal Parco dei Colli Euganei, nei pressi di Este, in provincia di Padova. L'accordo siglato con Tamoil prevede invece l'affidamento della gestione - locazione e vendita - di 55 immobili in Italia, tra uffici e terreni per un valore complessivo di 35 milioni di euro.
Re/Max Italia fa capo a Re/Max International, uno dei network di franchising immobiliare più diffusi a livello mondiale con 7mila agenzie affiliate e oltre 100mila consulenti in 72 Paesi.