Il remix, la nuova tecnica che sfigura il pop

Nella discomusic quella della campionatura di brani famosi o d’epoca è
una vera e propria moda. I dj, a colpi di computer e tecniche digitali,
riportano in vita vecchie melodie del passato: pro e contro

Nella discomusic quella della campionatura di brani famosi o d’epoca è una vera e propria moda. I dj, a colpi di computer e tecniche digitali, riportano in vita vecchie melodie del passato e, mischiandone le sonorità con motivi nuovi ne fanno dei tormentoni riempi pista: i due casi più recenti sono «Why Don’t You» e «We No Speak Americano» tratte rispettivamente da due storici pezzi di Kansas Joe McCoy ed Enrico Carosone. E se i puristi della musica storcono il naso per il sacrilegio compiuto ai danni delle vecchie glorie del passato il pubblico, classifiche alla mano, si diverte. Sia che colga il riferimento alto sia che si limiti a fischiettare il nuovo (o vecchio?) motivetto. Allora chi ha ragione?

PRO
Meglio "frullati" da un Dj che dimenticati da tutti

di Matteo Sacchi

CONTRO
E' solo un copia e incolla kitsch e furbacchione
di Antonio Lodetti