Renault, ecco la gamma che non inquina proprio

LisbonaQuando sarà completa, entro fine 2012, la gamma Renault a emissioni zero conterà quattro modelli. In attesa delle piccole Twizy e Zoe che debutteranno nel 2012, la casa propone la berlina Fluence e il Kangoo nelle versioni Zero Emission, veicoli molto diversi per funzione ma accomunati, oltre che dalla medesima tecnologia, anche da un’identica strategia di vendita che punta su accessibilità e capillarità dell’assistenza. In attesa di un adeguato sviluppo della rete di rifornimento, fattore decisivo per la diffusione delle auto elettriche, sono infatti il prezzo e l’affidabilità a preoccupare maggiormente chi intende avvicinarsi a questo tipo di vetture. Renault Italia ha una risposta soddisfacente in entrambi i casi, innanzitutto per quanto riguarda il prezzo: 28.200 euro per la Fluence Z.E. (con un allestimento al top che include anche un navigatore specifico per la mobilità elettrica), 20mila per il Kangoo. Dall’acquisto sono escluse le batterie che vengono proposte con un contratto di noleggio (le due francesi sono destinate prevalentemente alle flotte aziendali e alle piccole imprese) che può essere elaborato su misura.
Ottimale, per la berlina, è un canone mensile di 82 euro per 36 mesi e 10mila km/anno, mentre per il Kangoo la spesa è di 75 euro (48 mesi e 15mila km annui). Tutti i punti di assistenza Renault sono in grado di intervenire sulle vetture elettriche (24 ore su 24, 7 giorni su 7) con la stessa professionalità destinata a quelle a motore termico. Le batterie a ioni di litio assicurano autonomie medie di 185 km per la comoda Fluence e di 170 per il versatile Kangoo (van e trasporto persone, anche Maxi). Variabili sono i tempi di ricarica (il cliente può stipulare diversi contratti per il «rifornimento» a casa o sul lavoro), ugualmente variabile l’autonomia che può essere fortemente influenzata dallo stile di guida.