Renault Koleos, crossover che si distingue

ParigiA soli tre anni dal lancio del modello, Renault ha sottoposto il crossover Koleos al primo restyling. La tutto terreno di medie dimensioni derivata dalla Nissan X-Trail e costruita in Corea da Samsung è stata rivista soprattutto nell’estetica del frontale, oltreché in alcuni dettagli di allestimento. È rimasta immutata invece la meccanica di base: prevede l’offerta di versioni a trazione sia anteriore sia integrale (queste ultime di gran lunga le più gettonate sinora), solo con motori turbodiesel migliorati nell’efficienza e, quindi, più sobri e «puliti».
Le anonime prese d’aria ai lati del logo Renault hanno lasciato il posto sul muso a una più elegante ed espressiva griglia a lamelle cromate, che sembra quasi far sorridere la vettura. I gruppi ottici, inoltre, sono stati snelliti, mentre i ripetitori di direzione sono stati spostati sugli specchietti e ora sono a Led.
Cerchi di nuovo disegno danno maggiore dinamismo al look, mentre all'interno spicca il nuovo e più moderno disegno del quadro strumenti.
L’abitacolo si conferma accogliente e spazioso anche ai posti dietro, arredato con materiali di qualità mediamente elevata, come le plastiche morbide al tatto che rivestono plancia e pannelli porta, e curato nelle finiture.
Sotto il cofano c’è il 2 litri dCi proposto in due varianti di potenza: da 150 cv con cambio manuale o automatico a 6 marce (quest’ultimo solo con la trazione integrale) e da 175 solo con la trasmissione meccanica e le 4 ruote motrici.
Entrambi i motori dispongono ora del sistema di recupero dell’energia in decelerazione e frenata, che insieme con altri interventi di dettaglio ha permesso di ridurre significativamente i consumi e le emissioni (fino ai 5,7 litri di gasolio ogni 100 km richiesti dalla Koleos 4x2, con rilascio di 148 grammi/km di CO2)
La Koleos integrale con cambio automatico di origine Nissan è più dispendiosa (necessita di 7,1 litri/100 km ed emette 186 grammi/km di CO2), ma in compenso regala su strada un superiore comfort di marcia, limitato solo dal rumore che filtra nell'abitacolo quando si impegna a fondo il motore da 150 cv. La dote migliore della vettura rimane però l’agilità nel fuoristrada, grazie agli elevati angoli di attacco e uscita (27 e 31 gradi), alle tre modalità di gestione della trazione (Auto con distribuzione della coppia sui due assali «on demand», Lock e 2wd) e a moderni sistemi di ausilio alla guida come l'aiuto alle partenze in salita e il controllo della velocità in discesa.
I prezzi partono dai 28.500 euro richiesti per la 4x2 nell’allestimento base Dynamique, che comprende già accessori come il climatizzatore automatico e il navigatore Tom Tom Live e arrivano ai 34.500 delle versioni al top con allestimento Luxe, che comprende cerchi da 18” anziché da 17”, impianto hi-fi Bose, tetto apribile elettrico e sellerie in pelle.