Renault Twizy e Napoli, colpo di fulmine

Spesso relegato in posizioni di secondo piano dall'attualità delle motorizzazioni elettriche, il motore a combustione interna ha ancora molto da dire, non soltanto per le decine di milioni che ne vengono prodotte ogni anno, ma anche sotto quel profilo ecologico dove il contributo reale di veicoli a emissioni zero deve ancora arrivare. La rincorsa alle alimentazioni alternative non ha distratto gli ingeneri della Ford che hanno realizzato l'1.0 EcoBoost, un piccolo tre cilindri, a benzina, disponibile con potenze di 100 e 125 cv, che poche settimane fa si è aggiudicato, per il secondo anno consecutivo, l'«Engine of The Year Award» assegnato da una giuria internazionale.
Figlio della tecnologia EcoBoost applicata anche a motori di cilindrata superiore, il «mille» ha ricevuto il punteggio più elevato nella storia di questo premio in virtù, anche, della carica innovativa, quasi rivoluzionaria, in un settore, quello dei motori, dove le autentiche innovazioni sono rarissime. Marchiato con il classico Ovale blu di Dearborn, l'1.0 EcoBoost è il frutto di un progetto tutto europeo: pensato nei centri di sviluppo Ford in Germania e Regno Unito, è costruito nella fabbrica di Colonia dove, a partire da agosto, la produzione, per soddisfare l'impetuosa domanda dei mercati, verrà raddoppiata passando da mille a duemila unità il giorno.
Nato per essere un campione di efficienza e per abbattere drasticamente i consumi, il tre cilindri di Ford sta dimostrando una grande versatilità di utilizzo. Suo è in gran parte il merito della leadership conquistata da Fiesta nelle compatte più vendute in Europa nei primi mesi di quest'anno. Una Fiesta su quattro, infatti, è stata venduta con il mille da 100 cv che assicura un consumo medio di 4,5 litri/100 km. Ma la lista dei «clienti» che montano l'1.0 EcoBoost è lunga: oltre a Fiesta ci sono, infatti, B-Max, Focus, C-Max e C-Max 7. A giorni, poi, la versione da 100 cv troverà posto anche sotto il cofano del van Tourneo Connect in versione passeggeri, proponendosi come ottima alternativa al diesel grazie a un consumo di soli 5,6 l nel ciclo combinato. Ormai affermato protagonista sulle strade di tutti i giorni, il tre cilindri di Ford, nella versione da 125 cv, è andato anche a caccia di primati in pista. A fine maggio, infatti, Ford Focus EcoBoost 125 cv ha stabilito, sulla pista Ceram di Mortefontaine, in Francia, 16 record mondiali di velocità, nella categoria sotto i 1.000 cc, su distanze che vanno da 1 chilometro a 4.104,7 km. Sorprendente la velocità media di oltre 171 orari sulle 24 ore, un risultato che sottolinea il temperamento del motore e anche la sua affidabilità, la stessa che possono aspettarsi i clienti visto che le tre Focus usate per i record sono state prelevate dalla linea di montaggio della fabbrica tedesca di Saarlouis in modo del tutto casuale e non sono state sottoposte ad alcuna modifica.