Renzi tira il pacco a Bersani e va al compleanno del babbo

«Non mi è suonata la sveglia», «mi è morto il gatto» «ho perso il treno». Scordatevi le solite scuse per giustificare i bidoni e prendete esempio dal sindaco Matteo Renzi (nella foto) che per evitare l’incontro fiorentino di ieri sera con Pier Luigi Bersani non ha dovuto nemmeno mentire: gli ha scritto un sms spiegandogli che era il giorno del compleanno del babbo e che avrebbe passato la serata in famiglia. Ha confermato la sua presenza invece il presidente della Regione, Enrico Rossi, che ha commentato acido: «Diciamola così: il compleanno di mio babbo è a febbraio». Renzi poi si è spiegato: «Non c’è niente di personale o politico». Una pura casualità insomma.