Reparto Neonatologia: rischio disservizi

La stagione estiva, si sa, è fonte di disagi per via della penuria cronica di personale in molte attività sociali. Tuttavia servizi di base, come gli ospedali, dovrebbero essere «coperti» in modo adeguato per evitare problemi a pazienti e famigliari. Dal reparto di Neonatologia del San Martino, invece, giungono segnalazioni preoccupanti. Si parla di medici, in particolare neonatologi, costretti, per la mancanza di personale, a turni anche di 24 ore, dalle 8 del mattino alle 8 del mattino del giorno dopo. Una condizione giudicata, sia dagli utenti che da alcuni operatori, a rischio per il delicato servizio che l’ospedale offre nel campo della medicina neonatale. Nel reparto, infatti, sono ricoverati in media una ventina di neonati e nell’anno ne transitano duemila. I dipendenti sono una dozzina con appena quattro neonatologi. Inoltre sembra che da quindici anni non vengano fatte assunzioni, con il placet del sindacato.