Reperti archeologici trovati per caso aggiungono a Noli molti secoli di storia

Accade a volte che un progetto rivolto al presente porti alla luce inaspettate scoperte sul passato, come è successo a Noli: gli scavi per un intervento di riqualificazione urbana hanno rivelato «tesori» che ridisegnano le origini del paese, aggiungendo molti secoli di storia. All'eccezionale scoperta è dedicata una mostra che sarà inaugurata domani presso i locali della Fondazione Sant'Antonio e durerà tutta l'estate, fino al 16 settembre. I ritrovamenti più recenti consentono infatti di collocare in età romana (più precisamente nel II secolo avanti Cristo) la nascita di Noli e confermare la sua attività marittima già ai tempi dell'Impero, che raggiunse poi l'apice nel XII secolo, epoca in cui il centro divenne Repubblica Marinara. (...)