Repetto «Molto forti i rapporti tra le nostre due Istituzioni»

Il presidente della Fondazione Carige, Flavio Repetto, s’è detto molto soddisfatto di quest’opera. Ed ha aggiunto:
«I valori dell’iniziativa promossa dalla Banca sono obiettivi istituzionali della Fondazione che perciò ha accolto con fervore l’offerta di partecipazione. Ma la proposta della Banca, sancita dall’affiancamento dei due marchi in copertina, entrambi con i quattro rombi - elemento comune non casuale - è stata sposata dalla Fondazione con compiacimento perché dimostra ulteriormente la forza e la solidità dei rapporti, la continuità della comunanza, degli interessi e dei percorsi delle due istituzioni.
Stare affiancati pure su un libro, oggi forse più di ieri, ha un significato più ampio di quanto possa apparire. Indica una precisa volontà: è forma ed è sostanza. Con la Banca, infatti, la Fondazione mantiene e vuole mantenere un rapporto stretto, solido, statuito certo con le azioni societarie, però cementato dalla collaborazione convinta, supportata dalla stima e dalle relazioni personali. Le pagine che seguono confermano mirabilmente grazie alle doti e all’impegno degli autori, grandezza e qualità del patrimonio d’arte creato dalla Banca, la quale lo possiede e lo tutela con la consapevolezza che alla sua formazione hanno contribuito i liguri, con i quali ora, attraverso il libro, lo condivide figuratamente. Patrimonio di Genova e dell’intera Liguria è anche la Fondazione Carige, che ha ereditato la Banca. Un’eredità che la Fondazione sente il dovere di salvaguardare e di accrescere, per migliorare le condizioni attuali della regione e per favorire le generazioni future».