La replica di An e Udc al Cavaliere

Il segretario dell'Udc replica al Cavaliere: "Ricordare la nostra storia e il nostro impegno in parlamento contro Prodi è perfino inutile". Ronchi (An): "Sbagliato attaccare Casini"

Roma - "Berlusconi persegue il disegno di spaccare i partiti alleati e di spargere zizzania: complimenti vivissimi per la nuova pensata". Così il segretario dell’Udc Lorenzo Cesa replica agli attacchi che il leader azzurro ha lanciato contro i centristi. "Mentre Berlusconi - afferma Cesa - è impegnato in uno stretto rapporto con Veltroni e mentre in Senato l’opposizione si batte per la sicurezza dei cittadini e per la legalità, il leader di Forza Italia alimenta nuove divisioni nel centrodestra addebitando all’Udc progetti inesistenti di alleanze con la sinistra". "Ricordare la nostra storia e il nostro impegno in parlamento contro Prodi - sottolinea Cesa - è perfino inutile: evidentemente Berlusconi persegue il disegno di spaccare i partiti alleati e di spargere zizzania. Complimenti vivissimi per la nuova pensata".

An: "Sbagliato attaccare Casini" "Ci auguriamo che il presidente Berlusconi smentisca quanto gli è stato attribuito. Perché, fermo restando che l’onorevole Casini farà liberamente le sue scelte, è un fatto incontestabile che fino a oggi in parlamento l’Udc ha contrastato le sinistre e il governo Prodi. Pertanto sarebbe grave se Berlusconi, dopo aver archiviato la Cdl, volesse continuare a dividere l’opposizione". È quanto afferma in una nota il portavoce di Alleanza nazionale, Andrea Ronchi.