Un reporter della Storia

Arturo Pérez-Reverte è nato a Cartagena, in Spagna, nel 1951. Dopo una laurea in Scienze politiche, nel 1973 inizia una lunga carriera come inviato per giornali, radio e soprattutto per la televisione. È reporter di guerra a Cipro, San Salvador, Ciad, Falkland, Libano, Golfo Persico, Sarajevo. Nel 1986 pubblica il suo primo romanzo, ambientato durante le guerre napoleoniche: L’ussaro. Nel 1988 è la volta del romanzo Il maestro di scherma che diventa un bestseller. Poi arriveranno, tra i molti altri: La tavola fiamminga (il regista americano Jim McBride ne dirigerà una riduzione cinematografica), El Club Dumas (da cui è stato tratto il film La nona porta di Roman Polanski), La pelle del tamburo. Nel 1996 esce Capitano Alatriste, il primo romanzo, ambientato nella Spagna del XVII secolo, che ha come protagonista il capitano Alatriste y Tenorio, poi al centro di ben altri quattro romanzi. Il 12 giugno 2003 è diventato membro della «Real Academia Española de la Lengua», la più alta istituzione letteraria spagnola. In italia, quest’anno sono usciti L’ussaro (Tropea) e le riedizioni di Capitano Alatriste (Salani), Purezza di sangue (Salani) e La Regina del Sud (Net). Lo scorso anno La carta sferica (Net) e La tavola fiamminga (Tropea); nel 2004 Il maestro di scherma (Net) e Una questione d’onore (Tropea).