La Repubblica negazionista

C’è un dibattito tra storia e politica che sta dilaniando la sinistra. Due ex amici contro, due modi diversi di vivere il proprio passato, due grandi penne che se le danno di santa ragione (e che rischiano anche di prenderle). Giampaolo Pansa e Giorgio Bocca, giornalisti contro, divisi dal giudizio sulla Resistenza. Bocca accusa Pansa di negare l’evidenza. Pansa replica nero su bianco. In mezzo c’è Repubblica, il quotidiano che per entrambi ha rappresentato la naturale sponda giornalistica. Repubblica tace. Qualcuno direbbe «nega l’evidenza». E poi il negazionista sarebbe Pansa.