Il repubblicano Hagel si candida come vice

L’idea di essere il vicepresidente del democratico Barack Obama piace a molti, persino a qualche repubblicano. Come al senatore del Nebraska Chuck Hagel, che potrebbe essere arruolato nelle file democratiche perché contrario alla guerra in Irak. Hagel, ex veterano della guerra in Vietnam come il candidato del Gop John McCain, ha detto che prenderebbe in considerazione l’idea di correre insieme al giovane senatore dell’Illinois se gli fosse chiesto, ma ha ammesso che un’ipotesi di questo genere appare a lui stesso irrealistica. «Se me lo chiedesse, ci penserei. Ma non significa che accetterei», ha detto Hagel. Già l’anno scorso nel suo libro «America: our next chapter» (Il prossimo capitolo) aveva definito la guerra in Irak «un trionfo della cosiddetta ideologia neoconservatrice, ma anche una dimostrazione dell’arroganza e dell’incompetenza dell’amministrazione Bush». Parole forti, che avevano alimentato le speculazioni su un suo possibile cambio di casacca, anche perché il senatore del Nebraska non ha ancora sciolto le riserve su quello che sarà il suo voto a novembre.