Requiem di Schumann in onore del giudice Vittorio Bachelet

L’Università cattolica stasera ospita un concerto in onore di Vittorio Bachelet, magistrato ucciso dalle Brigate Rosse nel 1980. A dirigere l'orchestra sarà un altro magistrato, Lucio Nardi, giudice tutelare del Tribunale di Milano. L’evento si terrà alle 21 nell’aula magna di largo Gemelli con ingresso libero e sarà seguito anche dal Tg3. Per l’occasione è stato scelto un brano di musica sacra, il «Requiem opera 148» di Robert Schumann, che sarà eseguito dalla Corale polifonica nazariana, dall’orchestra Vittorio Bachelet, oltre che dal pianista Vincenzo Culotta. «Il testo di Schumann è poco conosciuto, ma molto romantico e suggestivo - spiega Nardi -. Quella per la musica è una passione che porto avanti dal 1988, quando ho fondato la Corale nazariana. Anche se è solo dal 2002 che ho pensato di portare questo mio interesse dentro palazzo di Giustizia, organizzando un concerto nell’aula magna in memoria di altri due colleghi caduti «sul campo, Emilio Alessandrini e Guido Galli. Un'idea che ha suscitato entusiasmo nei partecipanti, tanto che dal 2003 è diventata un appuntamento fisso in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario».