Requisitoria Foto in cella, per Corona chiesti 2 anni

È una richiesta di condanna a due anni di reclusione quella chiesta ieri dal pm Frank Di Maio nei confronti di Fabrizio Corona, l’ex agente dei paparazzi, accusato questa volta di corruzione per aver versato del denaro ad una guardia penitenziaria di San Vittore così da poter avere in cella, quando era detenuto durante le prime indagini su Vallettopoli, una macchina fotografica con la quale realizzare un servizio «esclusivo». Il gup Enrico Manzi si è riservato una decisione per la prossima udienza, fissata per l’8 marzo. Corona è già stato condannato a 3 anni e 8 mesi per Vallettopoli e ad un anno e sei mesi per porto d’armi e banconote false.