Resistenza e lesioni: assolto un chirurgo

Da più di vent’anni ha intrapreso una battaglia con le autorità accademiche dell’università La Sapienza per ottenere il giusto riconoscimento delle mansioni di microchirurgo vascolare e di ricercatore. Nel giugno 2005, durante un sit-in davanti al rettorato dell’università, il chirurgo 67enne Romano Di Salvo, avrebbe opposto resistenza alle forze dell’ordine. Giudicato per le accuse di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, il medico è stato assolto con formula piena.