Resistenza, Plinio a Ronzitti: «Invitiamo Pansa in Regione»

Il capogruppo regionale An, Gianni Plinio, ha chiesto al presidente del Consiglio Mino Ronzitti di invitare Giampaolo Pansa a presentare a Genova nell'aula del consiglio regionale il suo nuovo libro «La Grande Bugia», in segno di concreta solidarietà con lo scrittore contestato per la sua iniziativa storico-culturale.
«Spero che il Presidente Ronzitti, in sintonia con lo stesso presidente Napolitano, voglia prontamente recepire questo nostro invito».
E Plinio motiva la richiesta: «Non è consentibile aggredire ed insultare uno scrittore, peraltro da sempre collocato nell'area di sinistra, soltanto perchè cerca, con serietà documentale e con coraggio civile, di recuperare alcune pagine strappate della nostra storia. È assurdo che si finisca all'indice ogni qualvolta si mette in discussione il conformismo intellettuale soprattutto su alcuni aspetti assai inquietanti della Resistenza».
E conclude:« Far parlare Giampaolo Pansa nell'aula del Consiglio Regionale sarebbe una bella dimostrazione di stare, nei fatti, dalla parte della libertà di opinione contro gli imbecilli ed i violenti che pretenderebbero di negarla. Non solo, ma permetterebbe di approfondire episodi mai chiariti dei giorni successivi la fine della guerra civile nella stessa Liguria come il massacro di centinaia di militi fascisti nella colonia di Rovegno e la misteriosa morte del comandante partigiano bianco Aldo Gastaldi. Tutto ciò non per rinfocolare divisioni dopo sessant'anni, ma perchè, recuperando la verità storica anche quella più scomoda, si possa costruire insieme un futuro migliore».
Tra l’altro gli attacchi a Pansa in questi giorni si stanno moltiplicando. Da più parti, ma sempre nell’universo culturale della sinistra, il giornalista scrittore viene accusato di revisionismo e di voler cancellare la pagina della Resistenza.