Responsabilità ambientale priorità nel settore edilizio

Mapei profonde da sempre una grande attenzione per l’ambiente: l’impegno si è concretizzato in programmi di ricerca per lo sviluppo di prodotti a bassissima emissione di sostanze organiche volatili (Voc), privi di solventi per migliorare il benessere negli edifici dove sono utilizzati. Si tratta di prodotti Eco, la linea è stata lanciata negli anni ’90 sul mercato americano in accordo con il Cri (Carpet and Rug Institute) e certificata dal Gev (Gemeinschaft Emissionskontrollierte Verlegewerkstoffe, Klebstoffe und Bauprodukte), i due enti per il controllo delle emissioni dei prodotti per pavimentazioni.
Tutti i prodotti eco Mapei sono inoltre provvisti di certificazione Emicode Ec1 ed Ec1 R (a bassissima emissione di composti organici volatili) e dal giugno 2010 dalla marcatura Emicode Ec1 Plus ed Emicode Ec1 R Plus. Queste certificazioni attestano come i prodotti Mapei migliorano le proprie performance grazie a ricerche sempre costanti e all’avanguardia.
Da notare anche l’introduzione, per alcuni prodotti Mapei, della linea resilienti per il legno, della certificazione Der Blaue Engel, etichetta ecologica tedesca,che valuta le emissioni di composti organici volatili e il contenuto di sostanze ritenute cancerogene, teratogene o mutagene, che devono essere assenti.
La responsabilità ambientale è la priorità nel mondo dell’edilizia. Di pari passo con l’incremento della conoscenza sugli edifici verdi da parte del settore delle costruzioni, Mapei continua a sviluppare la più ampia gamma di prodotti innovativi che rispettano i regolamenti Leed per la certificazione degli stabili. Mapei si dice infatti «orgogliosa» di annoverare nella sua gamma più di 150 prodotti che rispondono ai criteri Leed e che sono identificati dal logo «Green Innovation«. La fiera Saie è per Mapei un momento importante per incontrare il mondo dell’edilizia e proporrà al mercato soluzioni innovative basate sull’esperienza di tanti anni, sulla conoscenza degli specifici mercati di riferimento e sull’attenta ricerca svolta nei propri laboratori. In particolare, il gruppo dispone di 58 laboratori di controllo qualità e di 18 laboratori centrali distribuiti in tutto il mondo: Milano, Villadossola, Treviso (Italia), Laval (Canada), Deerfield Beach, Winterhaven e Dalton (Stati Uniti), Sagstua (Norvegia), Wiesbaden e Augustdorf (Germania), Langebang (Austria), Sorens (Svizzera), Trzebinia (Polonia), Tolosa (Francia), Singapore (Singapore), Shanghai e Guangzhou (Cina), Jinckeon (Corea).NuPag