Restano in cella gli arrestati «Nessuna prova a loro discolpa»

Restano in carcere Angelo Balducci, Mauro Della Giovampaola e Diego Anemone, tre dei quattro arrestati con l’accusa di corruzione nell’ambito dell’inchiesta sugli appalti per i grandi eventi. Il gip Rosario Lupo ha respinto le richieste di revoca delle misure cautelari. Resta in carcere anche Fabio De Santis, l’unico a non aver presentato domanda di scarcerazione. Per il gip «permangono tutte le esigenze di custodia cautelare». Durante gli interrogatori non sarebbero stati portati elementi nuovi che contrastano con quanto contenuto nell’ordinanza. Balducci era stato l’unico dei tre a rispondere a tutte le domande del giudice, mettendo a disposizione fatture e conti che a dire dei suoi legali avrebbero potuto dimostrare l’infondatezza delle accuse. Ieri, intanto, vertice di sei ore tra i magistrati di Perugia e quelli di Roma.