Restano escluse da Ingosstrakh

Generali

La Bazel del miliardario russo Deripaska è riuscita a tener fuori il fondo Ppf Beta, di cui Generali è partner, dalla gestione di Ingosstrakh, una delle maggiori compagnie russe controllata da Bazel ma di cui il fondo ceco ha il 38%. Secondo Radiocor, Ppf investments ha partecipato il 23 luglio all’assemblea di Ingosstrack votando per la nomina in cda di tre suoi candidati. Questi voti non sono stati però contati «per un’ingiunzione del tribunale del 2 luglio 2008», di cui Ppf non è a conoscenza. L’assemblea di Ingosstrakh si era aperta il 27 giugno ma Bazel aveva chiesto una sospensione fino al 23 luglio, aprendo a possibili negoziati con Ppf investments. In serata Generali ha auspicato «che i diritti delle minoranze siano applicati nel rispetto del mercato».