Restauro dei monumenti pronti 1,8 milioni di euro

Il monumento di Napoleone III al parco Sempione, la fontana di piazza Castello, la colonna Verziere in largo Augusto. Sono solo tre esempi del patrimonio cittadino su cui il Comune metterà mano al più presto perchè torni all’antico splendore. Ieri la giunta ha approvato infatti il progetto definitivo per la manutenzione ordinaria di monumenti, fontane, lapidi, oggettistica e aree pedonali nel triennio 2006/2008. Interventi per un importo complessivo di un milione 800mila euro. «Il patrimonio cittadino - spiega il vicesindaco Riccardo De Corato - si protegge soprattutto grazie a una costante attività di conservazione, e ogni anno infatti l’amministrazione spende 300mila euro per le fontane e centomila per i monumenti». Opere, ricorda De Corato, «messe a repentaglio da vandali e intemperie». Su alcuni monumenti del centro, come quello a Vittorio Emanuele in piazza Duomo o il Leone di San Babila, sono stati installati sistemi elettrostatici per allontanare i volatili, ma vanno sostituiti quando funzionano male perché altrimenti rischiano di danneggiare le superfici. E il finanziamento permetterà di intervenire su diverse opere. Il Comune farà manutenzione ordinaria, tra gli altri, alla fontana di piazza Bausan, di piazza San Babila e largo Marinai d’Italia, al monumento di Costantino Imperatore in corso d Porta Ticinese, al Ponte delle Sirenette e ai Bagni Misteriosi.