Restauro dell’Oloferne una sfida da 7.800 ore

Sfide marinare: 7.800 ore di lavoro per salvare la goletta Oloferne, 23 metri di barca in legno che dopo sessant’anni di onorata navigazione ha bisogno di un radicale lavoro di restauro. La sfida arriva dallAssociazione La Nave di Carta che da un anno, con la collaborazione della Marina militare e di alcune aziende, sta riportando a nuova vita la goletta, che entro la fine dell’anno tornerà in mare con a bordo ragazzi, abili e disabili. I lavori, ospitati presso la Base militare della Spezia, sono affidati al Maestro d’ascia Aurelio Martuscelli. Il restauro viene presentato oggi alle 19 alla libreria Mursia (via Galvani 24. Tel 02 67378530).