«Restauro della Galleria, gli sponsor non bastano»

Massimiliano Finazzer Flory entra nel dibattito sulle sorti di Galleria Vittorio Emanuele. Lui che ha scelto proprio l’Ottagono come sede di numerosi incontri culturali, ha un debole per il vecchio corso delle carrozze tra piazza Duomo e la Scala. «Se non si farà qualcosa per restaurarlo - chiarisce - sono pronto a fare un sit-in di protesta».
Non solo parole, ma anche un’idea molto precisa: «Il Comune utilizzi una parte dei soldi che raccoglie dagli affitti dei commercianti per finanziare il restauro». Una proposta che si scontra con quella dell’assessore al Decoro urbano Maurizio Cadeo che ieri aveva annunciato il ricorso a sponsor privati.
In attesa che le istituzioni passino dalle parole ai fatti, lo stesso Finazzer Flory è riuscito a raccogliere dei fondi per restaurare una delle quattro lunette originali della cupola.