Restituzioni il «Getty» frena

L’altro ieri il J. Paul Getty Museum di Los Angeles aveva annunciato la restituzione all’Italia di 26 opere d’arte antica che, secondo Roma, erano state saccheggiate e contrabbandate all’estero. Ieri invece un improvviso stop. A causa di un solo capolavoro greco in bronzo: la statua di un atleta attribuita a Lisippo, ritrovata al largo di Fano, nelle Marche, nel 1964 da un gruppo di pescatori. Quindi il Getty Museum e le autorità italiane non sono riusciti a mettersi d'accordo sulla lista di opere da restituire. Il conservatore del Getty, Michael Brand, ha scritto una lettera di sei pagine a Francesco Rutelli, responsabile per i Beni Culturali, annunciando che 26 opere di una lista che ne conta una cinquantina verranno restituite all'Italia. Ma nella lista non c'è il bronzo di Lisippo, perché era stato trovato nelle acque internazionali e quindi non è di proprietà italiana, secondo il Getty.