Restrizioni sui calendari venatori

Sono allo studio delle Province i calendari venatori integrativi provinciali 2006 2007 e da più parti vengono segnalate le molte richieste di restrizioni, in merito soprattutto a tempi e orari di caccia, che giungono da parte degli Atc e di talune associazioni ambientaliste e venatorie. Le più comuni: limitare l'orario di caccia, per il primo mese, alle 13 e introdurre tre giornate fisse settimanali, anziché lasciare le tre a scelta come da calendario venatorio regionale. Obbligare i cacciatori a uscire in determinate giornate significa amplificare la pressione venatoria perché tutti saranno obbligati a farlo negli stessi giorni e alle stesse ore. In più esistono non pochi cacciatori che cacciano in forma vagante altre specie diverse dalla stanziale, che verrebbero colpiti da queste limitazioni. Se veramente vogliamo impedire «saccheggi» si deve esigere dalle Province la massima intensificazione della vigilanza per controllare chi riempie esageratamente i carnieri.