Dopo il restyling riaprono le Acque Albule di Tivoli

E i lavori non si fermano: in pochi anni dovrebbe diventare il più importante polo termale d’Italia

Rinascono oggi le Acque Albule di Tivoli. Il centro termale più importante della provincia di Roma viene inaugurato oggi dopo lavori di riqualificazione costati 7,5 miliardi. E questo è solo il primo passo: stanno per partire anche i lavori per la costruzione di un albergo a tre stelle che costerà 9,7 miliardi e sarà ultimato per il 2007 e di un albergo a quattro stelle con beauty farm che aprirà nel 2009 e vedrà un investimento di 25 miliardi.
Insomma, Tivoli si appresta a muovere i primi passi verso l’obiettivo più ambizioso: diventare il polo termale più importante d’Italia, inserendosi in maniera prepotente in un mercato assai florido che vede un’accesa concorrenza tra le più importanti stazioni termali italiane. «Siamo in un’era - dice soddisfatto il presidente di Acque Albule Bartolomeo Terranova - in cui la salute del corpo e della mente sono un reale bisogno, e il raggiungimento dello stato di benessere genera numerosi comportamenti d’acquisto. Un patrimonio naturalmente prezioso e antico come Acque Albule ha voluto rispondere al mercato con una proposta completa e fruibile da tutti nel miglior modo possibile». Il primato (europeo) che le Acque Albule detengono già è quello per la superficie totale delle acque termali a disposizione dei clienti, che è di 12 ettari.
Il centro termale accoglie gli ospiti al loro arrivo in una grande hall, nella quale il personale effettua le registrazioni. Successivamente, gli ospiti vengono sottoposti alla visita di accettazione, che assegna loro i trattamenti idonei o prescritti dal medico curante. Al piano superiore operano i medici specialisti e c’è la palestra da 800 metri quadri dotata dei macchinari tecnologicamente più avanzati sia per il fitness che per il recupero delle piene attività motorie. Il piano seminterrato è dedicato al benessere termale percorsi vascolari, vasche termali, grotta, sauna, bagno turco, aree relax, cabine di cromoterapia e sale massaggi e trattamenti estetici. Il parco piscine all’esterno propone tre vasche termali, di cui una con il bordo con pendenza graduale lungo il perimetro, per un effetto spiaggia. A disposizione degli ospiti inoltre, una gelateria e numerose cabine-spogliatoio, il ristorante-tavola calda e un bar.
Le proprietà delle Acque Albule, che hanno una temperatura di 23 gradi, sono note sin dal XIX secolo. Le Acque Albule sono classificate come acque sulfuree, carboniche, minerali e ipotermiche con importanti proprietà antibatteriche e antinfiammatorie riconosciute sin dall’antichità.