Retata in mare, sequestrate a Pegli 22 barche abusive

Altro che mare calmo, ideale per una gita in barca. Chi parcheggiava abusivamente il suo fuoribordo sul lungomare di Pegli ieri ha dovuto fare i conti con il sequestro della Guardia di Finanza che ha rimosso una ventina di imbarcazioni posizionate abusivamente in area demaniale, proprio davanti al lungomare di Genova-Pegli, in località Castelluccio. Le barche sono state condotte, tramite pontone assistito da un mezzo navale della Guardia Costiera, al pontile Gmg di Sestri Ponente (vicino a Fincantieri) e quindi trasferite presso un area adiacente al Vte di Voltri.
Alla fine l’operazione è stata particolarmente imponente, visto che la Guardia di Finanza alla fine della giornata ha contato ben 22 imbarcazioni rimosse, di cui 18 a terra e 4 addirittura a mare. L’operazione coordinata dal Giudice Mazzeo della Procura di Genova ha restituito completamente la spiaggia e l’antistante specchio acqueo all’uso pubblico. Quest’estate quindi gli abitanti di Pegli potranno tornare a godersi un tranquillo bagno in mare. Soprattutto senza fastidiosi «ostacoli».