Una rete All News di sport e Disney Channel. Cresce il digitale terrestre

Presentati da Pier Silvio Berlusconi i nuovi programmi in onda dal primo luglio. Oltre ai cartoni, un canale con quattro tg e tanto calcio

Portofino - Calcio e cartoni animati. Sono i punti di forza per colpire al cuore lo spettatore e conquistarlo come cliente fedele. E così Mediaset Premium, il digitale terrestre della tv privata, amplia la propria offerta a pagamento con due forti novità a partire dal primo luglio: un canale interamente dedicato al calcio in onda 24 ore al giorno con un nuovo Tg e Disney Channel, la rete più amata dai bambini e teen agers con film come High School Musical.

Le novità sono state presentate ieri a Portofino da Pier Silvio Berlusconi, vicepresidente Mediaset, insieme allo staff che dirige i canali digitali. In sostanza, un passo avanti nel percorso intrapreso dal Biscione nel business della pay tv, che va a infilarsi proprio dove la concorrente principale Sky, ha i suoi punti di forza. Pier Silvio spiega che «non c’è nessuna guerra al satellitare, ma che è un naturale percorso di crescita». Sta di fatto che – dopo aver varato tre canali con una library immensa di cinema e serie televisive, altro nodo focale di Sky - lo strategico Disney Channel non sarà più un’esclusiva della piattaforma satellitare. E che Mediaset vara un tg all news di sport arrivando prima del progetto simile annunciato da Sky. Dunque, benché i due mercati siano ancora molto diversi con il satellite a fare la parte del leone, la tv privata si attrezza in vista del passaggio definitivo al digitale terrestre che dovrebbe avvenire entro il 2012.

Ma vediamo in dettaglio le nuove offerte. In quella di Premium Gallery, ai canali partiti a gennaio Joi, Mya e Steel (grande cinema e serie tv) si aggiunge Disney Channel, il cui costo sarà di dieci euro al mese. Tutti hanno anche la versione «più 1». Oltre alla serie A e alla Champions League trasmesse sulle finestre Diretta calcio, dal primo luglio parte anche Premium Calcio, con quattro edizioni (alle 7,30; 14; 19 e 24) del tg «All Sport News». In estate trasmetterà le amichevoli del Milan, il trofeo Berlusconi, il trofeo Pirelli e il Quadrangolare di Mosca, più rubriche sui ritiri e sul calcio mercato. In autunno anticipi, posticipi e la domenica Diretta Premium con i gol della serie A. Primo telecronista sarà Sandro Piccinini, ci lavorerà una squadra ad hoc scelta tra la redazione sportiva di Mediaset, di cui farà parte tra i commentatori Arrigo Sacchi e, se rinuncerà alla carriera di allenatore, anche Billy Costacurta. Non viene rivelato, per questioni di concorrenza, il costo dell’offerta, ma, assicura il vicepresidente, «sarà molto basso».

A questo si aggiunge una nuova formula di pagamento easy pay che consente di addebitare mensilmente l’offerta che interessa senza dover ricaricare ogni volta la tessera. «Non è un abbandono della formula della scheda prepagata – sottolinea Berlusconi jr – ma una possibilità in più».

Il vicepresidente è convinto che ci siano ancora forti margini di crescita. Nel primo trimestre del 2008 i ricavi di tutto il digitale terrestre sono stati di 110 milioni, più del doppio dello stesso trimestre dello scorso anno; si pensa che a fine 2008 saranno di 400 milioni con 70 milioni di perdite e si presume di arrivare al break even nel 2010. Le tessere vendute da quando è cominciata Premium Mediaset sono state 6 milioni 250mila e da gennaio è raddoppiata da due a quattromila la media giornaliera di attivazione di nuove tessere.

Berlusconi jr. assicura che la pubblicità – lo spauracchio degli spettatori della pay tv che, dopo aver pagato, si ritrovano gli spot a interrompere la visione – resterà molto bassa, solo 5 break al giorno e non su Disney Channel. Mentre è ancora aperta la trattativa tra Sky e Mediaset per portare Premium Gallery sul satellite. «Il negoziato è molto complicato. Dobbiamo valutare il ritorno economico e l’effetto che avrebbe sulla nostra piattaforma. Nel caso comunque gli abbonati rimarrebbero a noi e non a Sky».