Rete ammiraglia Mauro Mazza al timone al posto di Del Noce

Per trent’anni si è occupato in maniera quasi esclusiva di informazione. Adesso, passando dal Tg2, che guidava dal 2002, alla direzione di Raiuno, la rete ammiraglia, dovrà occuparsi anche di intrattenimento.
Mauro Mazza, 54 anni il prossimo 18 agosto, è nato a Roma ed è giornalista professionista dal 1979. I primi passi nella carriera giornalistica li ha mossi al «Secolo d’Italia», ma saltuariamente ha collaborato anche con diversi periodici e pure con emittenti televisive private. Nel 1988 è passato all’agenzia di stampa AdnKronos, dove è rimasto sino all’ingresso in Rai, nel ’90. L’esordio a viale Mazzini è in radio, al Gr1 diretto da Livio Zanetti. Sino al 1993, quando fa il grande salto al Tg1 diretto allora da Demetrio Volcic. Proprio del Tg1, nel 1998, Mauro Mazza diventa vicedirettore, con Giulio Borrelli. E vicedirettore resta anche con Gad Lerner e Albino Longhi, sino al suo passaggio, nel 2002, alla direzione del Tg2, al posto di Clemente Mimun. Esattamente come Mimun, al Tg2 Mazza è rimasto sette anni. Adesso il nuovo incarico, la direzione di Raiuno al posto di Fabrizio Del Noce. Nella sua lunga carriera giornalistica Mazza ha vinto diversi premi, l’ultimo l’anno scorso, il «Boffenigo» per il giornalismo. È anche autore di diversi saggi politici.