Una rete distributiva più efficiente farebbe calare i prezzi: che cosa si sta facendo?

La rete è ancora composta da 24mila impianti: per allinearci all'Europa, a parità di consumi, questo numero dovrebbe essere dimezzato. La concorrenza, comunque, c'è, e se l'automobilista ricerca il prezzo migliore riesce a trovarlo. Soprattutto presso gli operatori indipendenti, le cosiddette «pompe bianche», come rilevato da una recente ricerca di Altroconsumo su 200 distributori in 11 città italiane. A Roma ad esempio si va per la benzina da 1,340 euro al litro a 1,525 e per il gasolio da 1,300 a 1,479. Scegliendo attentamente il distributore, dunque, si può risparmiare fino al 14%. Su internet sono reperibili i dati sui distributori che praticano i prezzi più convenienti.