Rete informatica contro i gas di scarico

Sperimentazione del controllo dei gas di scarico tramite un sistema informatizzato. Il Campidoglio si affida alla tecnologia per cercare di limitare l’inquinamento atmosferico cittadino. La giunta comunale ha, infatti, approvato una memoria preparata dagli assessori capitolini all’Ambiente e alla Mobilità, Fabio De Lillo e Sergio Marchi, con cui si affida all’Agenzia «Roma servizi per la mobilità» la sperimentazione di un servizio informatizzato per la gestione delle attività connesse al controllo dei gas di scarico degli autoveicoli, dei ciclomotori e dei motoveicoli circolanti sul territorio comunale. «Nei primi due mesi del 2010, Roma ha confermato il trend di miglioramento sulle polveri sottili - commenta l’assessore comunale De Lillo-. Del resto i numeri parlano chiaro: dal 1 gennaio al 25 febbraio sette centraline hanno fatto registrare un minor numero di sforamenti rispetto al 2009 (Arenula, Bufalotta, Cipro, Francia, Fermi, Magna Grecia, Tiburtina), una è rimasta stabile (Villa Ada), mentre soltanto in due centraline il numero di superamenti è aumentato (Preneste, Cinecittà). Complessivamente, il numero degli sforamenti è diminuito: 88 nel 2010 a fronte dei 101 del 2009, a dimostrazione di quanto fossero strumentali le dichiarazioni catastrofistiche di qualche settimana fa». «Prima dell’insediamento della Giunta Alemanno i dati erano totalmente diversi - aggiunge -. Basti pensare che dal 1 gennaio al 25 febbraio del 2008 si erano registrati ben 209 sforamenti, oltre il 60 per cento in più rispetto a oggi».
Ma nonostante le rassicurazioni del Campidoglio Legambiente fa sapere che domani organizzerà la sua domenica a piedi in maniera autonoma. Con il maxi striscione giallo «No allo smog», Legambiente occuperà simbolicamente via dei Fori Imperiali in concomitanza col blocco del traffico previsto in cento città italiane e «dal quale invece l’amministrazione capitolina si è tirata fuori». «A piedi, in bicicletta o con i pattini, tutti i cittadini sono invitati a partecipare alla lunga giornata - fa sapere Legambiente - che sarà accompagnata dall’animazione per i più piccoli, da stand informativi sull’efficienza e sul risparmio energetico o semplicemente dalla possibilità di godere di una tranquilla passeggiata lungo una delle vie pi belle del mondo.
«Un modo per ricordare - spiega ancora Legambiente - che anche nella Capitale le concentrazioni di polveri sottili hanno raggiunto valori allarmanti e rappresentano un’emergenza ambientale e sanitaria, visto che dall’inizio dell’anno hanno superato i limiti un giorno su 4».