Reti, Authority all’attacco

Separazione funzionale delle reti di tlc, ma solo come «estremo rimedio»; costituzione di un’Authority europea delle Tlc; potere di veto della Commissione sulle decisioni dei regolatori nazionali. Questi i capisaldi della riforma che oggi il commissario Ue alle Tlc, Viviane Reding, presenterà a Bruxelles. Ma nelle ultime ore si è aperto un altro fronte: quello con i regolatori europei riuniti nell’Erg (di cui fa parte Agcom), che in una lettera inviata nel weekend alla Reding hanno ribadito le perplessità verso l’Authority europea e soprattutto il «no» al potere di veto della Commissione Ue.