Retromarcia La Emi: «Abbey Road? Non vendiamo gli studi dei Beatles»

La casa discografica Emi non intende vendere gli studi di registrazione di Abbey Road, resi famosi dai Beatles e dal loro omonimo album. La smentita delle notizie in circolazione da giorni è arrivata ieri con un comunicato stampa della società che lo scorso anno ha registrato perdite per quasi tre miliardi di dollari. La Emi ha tuttavia precisato di aver ricevuto un’offerta di acquisto per la cifra di 30 milioni di dollari per Abbey Road. Un’offerta «respinta perché riteniamo che Abbey Road debba rimanere di proprietà di Emi». Piuttosto, sono in corso «discussioni preliminari con terzi per un progetto di rinnovo e di ristrutturazione degli studi». La Emi finora aveva taciuto. Ora parla: per dire la verità o per fare una marcia indietro dopo lo scalpore che la notizia della vendita degli studi - che hanno fatto la storia dei Beatles - creasse un polverone sui media?