Retromarcia Fiorello: non strappate le schede

Lo showman smorza i toni dopo la frase choc pronunciata ieri: "Strappare le schede elettorali è sbagliato perché aumenta l’immondizia". Fiorello con Baldini, dopo le polemiche e le critiche, ha fatto una sorta di parodia comica su se stesso tornando così alla "normalità"

Roma - "Strappare le schede elettorali è sbagliato perché aumenta l’immondizia": con questa battuta Fiorello ha cercato di smorzare i toni dopo la frase choc pronunciata ieri nella prima puntata della nuova edizione di 'Viva Radio2'. Insieme al socio Marco Baldini, all’inizio della trasmissione, Fiorello ha giocato a predicare col megafono, in una sorta di parodia di se stesso, mentre la sua spalla comica gli faceva eco: "Lo abbiamo perso - ha detto Baldini - anche sua madre mi ha chiamato chiedendomi di riportarlo alla normalità".

In prima fila in studio c’è anche il direttore dell’emittente radiofonica Sergio Valzania. In platea anche Barbara Palombelli, accorsa dallo studio vicino in cui ogni giorno, mezz’ora prima di 'Viva Radio2', conduce il suo programma '28 minuti'. Baldini e Fiorello hanno giocato a palleggiarsi la responsabilità delle frasi dette ieri.

"Oggi - ha detto Fiorello - non posso uscire dalla radio. Ci sono tre telecamere che mi aspettano, c’è Santoro vestito da Panda e Ruotolo vestito da ruota di scorta... Abbiamo iniziato in sordina ieri... Anche la trasmissione del segnale orario parlava di Viva Radio2". Qualche battuta anche per Beppe Grillo che, a proposito di Fiorello, ha detto: "Finalmente si è svegliato anche lui".

"Dopo gli Amici di Beppe Grillo, ora nascono gli Amici di Fiorello: insieme fanno gli Amici di Beppe Fiorello, mio fratello", ha scherzato lo showman. Per chiudere il discorso Fiorello ha aggiunto: "Le cose dette sono dette. Sono opinioni, condivisibili o meno. L’importante è il contesto. Un conto è un podio in una piazza, un conto è la radio". Una battuta finale: "Se dovete andare a votare, andate, sempre se riuscite a scansare l’immondizia".