RETROMARCIA IN POLITICA INTERNA

Dopo averne fatto il suo obiettivo primario e averne pagato il prezzo, Barack Obama è costretto a a rinunciare a uno dei cardini della sua riforma sanitaria: il piano assicurativo «Community Living Assistance Services and Supports» per le cure a lungo termine, mollato perché i costi si sono rivelati insostenibili. A dare l’annuncio formale è stata il ministro della Sanità, Kathleen Sebelius, con una lettera al Congresso nella quale si legge: «In questo momento non si è trovato il modo per realizzare» l’assistenza a lungo termine perché il piano assicurativo è «insostenibile a livello finanziario».