Rho: rapina in tabaccheria, feriti due clienti

Banditi armati di fucili irrompono nella ricevitoria e durante la collutazione con il titolare partono diversi colpi

Sanguinosa rapina ieri sera in una tabaccheria-ricevitoria di Rho, dove il titolare dell’esercizio ha reagito affrontando due rapinatori armati di fucili. Ne è nata una colluttazione violenta nel corso della quale sono rimasti feriti due avventori, per fortuna entrambi in maniera non grave.
Tutto ha avuto inizio poco dopo le 19,30 quando nel locale “Caffè del centro” di via Larga, nota e fortunata ricevitoria di Mazzo, una frazione di Rho, sono entrati due banditi con cappellini abbassati sugli occhi e il volto coperto da sciarpe. I due uomini armati hanno minacciato il titolare C.D., di 49 anni, e la moglie, di 45, intimando loro di consegnare l’incasso delle giocate al Lotto e Superenalotto, senza tuttavia attendersi una reazione da parte del proprietario. Il quale, per tutta risposta e con molto coraggio, si è avventato di colpo contro i malviventi nel tentativo di disarmarli. Durante la colluttazione dalle armi dei banditi sono partiti due colpi; il primo ha ferito un cliente al braccio, l’altro ha centrato il secondo alla gamba. Temendo il peggio, i rapinatori hanno preferito desistere e si sono precipitati in strada per poi fuggire con un’auto, a bordo della quale, presumibilmente, era ad attenderli un terzo complice.
In via Larga, dove ha sede il bar, sono giunte in pochi minuti le ambulanze, insieme ai carabinieri. I due feriti, rispettivamente di 55 e 57 anni, sono stati trasportati all’ospedale di Rho e al Sacco di Milano, dove i medici si sono occupati di loro stilando un referto non preoccupante. Le indagini sono condotte dai carabinieri della Compagnia di Rho che hanno istituito numerosi posti di blocco in tutto l’hinterland milanese.