In rialzo gli assicurativi

Piazza Affari si è allineata ieri all’andamento positivo delle Borse internazionali; ma con una marcia in più, rappresentata dal risveglio dei rumors circa concentrazioni bancarie. Gli indici hanno registrato un progresso intorno allo 0,7%, mentre anche il volume degli scambi ha raggiunto i picchi più alti del 2005-2006, con oltre 4,5 miliardi. Le possibilità di accordi tra Popolare Intra e altre popolari e lo sprint messo in atto da Capitalia (più 3,4%), che ha risvegliato il risiko, hanno rimesso in primo piano tutto il settore, anche se in chiusura si è verificata una certa irregolarità. Bene Unicredit (più 2,6%) e Mediolanum (più 2,8%), mentre limano alcune popolari. Rialzo tiepido per Fiat (più 0,66%) sui dati positivi delle immatricolazioni di gennaio. In luce gli assicurativi con FonSai che guadagna il 3,3%, Alleanza l’1,6%, e la controllante Generali più 0,71%. Giù Enel ed Edison negli energetici, mentre nei telefonici Telecom Italia recupera l’1,2%. È continuato il balletto di Alitalia, che ieri ritraccia dell’1,2%, ridimensiona Indesit (meno lo 0,8%), mentre delude ancora Marazzi, che cede un altro 3% circa. Vola Viaggi del Ventaglio (più 4,6%), ma è ritornata in corsa Parmalat, che guadagna quasi il 2 per cento.