In rialzo i rendimenti dei Bot

Le ipotesi di un aumento dei tassi in zona Bce, che hanno trainato al rialzo i rendimenti dei Bot a 3 e 12 mesi, collocati ieri, hanno depresso le quotazioni (di tutte le scadenze) dei titoli sul mercato secondario. È rimasto invece fermo a 20 punti base lo spread Btp/Bund. La debolezza dei prezzi di mercato non sembra influire sui progetti di nuove emissioni, con banche ed enti pubblici locali che drenano liquidità: dopo l’annuncio del bond senior Mediobanca è di ieri la notizia che Credem ha in preparazione il lancio di un prestito in euro.