Al rialzo le stime sull’utile per azione

Fiat

Banche d’affari sempre più concentrate su Fiat. Pochi giorni dopo il lancio della Bravo e alla luce dei dati positivi delle vendite di auto del gruppo in Italia a gennaio, sia Ubm sia Banca Imi hanno deciso di rivedere al rialzo le stime sugli utili per azione. E sempre Ubm ha pure ritoccato, per la terza volta in due mesi, il target price Fiat a 21 da 17 euro. Per Ubm le stime sugli utili per azione sono state alzate del 34% a 1,19 euro (contro un consensus di 1,25 euro). Banca Imi, nel sottolineare i risultati particolarmente positivi del quarto trimestre del Lingotto, ha ritoccato al rialzo le stime sugli utili per azione a 1,11 euro e a 1,56 per il 2008. La stessa banca «vede» il valore del titolo Fiat a 18,3 euro. Positivi per Torino, infine, i dati sulle vendite di furgoni a gennaio: più 10,4%.