Riapre Orsanmichele

Fu il granaio della Firenze medievale e di quella medicea, nonché punto di riunione delle potenti arti fiorentine con le gerarchie religiose: è la chiesa di Orsanmichele che oggi riapre al pubblico come sede di culto e come luogo artistico-culturale. La chiesa era chiusa alle visite da tre anni e le uniche occasioni per vederne l’interno sono state offerte da rassegne di musica classica. La sovrintendenza sta inoltre ultimando l’allestimento del museo al piano superiore che sarà aperto a febbraio. Per riaprirlo si attende il ritorno dagli Stati Uniti di tre statue in mostra a Washington: l’Incredulità di San Tommaso del Verrocchio, i Quattro santi coronati di Nanni di Banco e il San Giovanni Battista del Ghiberti.