Riapre il The Place: tra musica e ironia

Ha preso il via ieri con un concerto dei Frankie & the Canthina band, la nuova stagione musicale del The Place. Il club di via Alberico II, culla romana del cantautorato più raffinato, proporrà anche quest’anno concerti di gran classe e serate divertenti. Tra i concerti già in programma, da segnalare l’8 ottobre le raffinate voci dei Baraonna, mentre il 9 sarà la volta dei Garage 63 di Emiliano Pari, con Marco Monaco alla batteria e Patrizio Sacco al basso. Il 21 ottobre spazio a Max Manfredi, cantautore di grande valore: nel suo nuovo album «Luna persa» c’è anche un duetto con Fabrizio De André, «La fiera della Maddalena», registrato nel 1994 e ormai introvabile. Tre serate da non perdere alla fine di ottobre. Il 28 torna sul palco del The Place Rocco Papaleo, con il suo bizzarro spettacolo di monologhi e canzoni. Il 29 appuntamento con Piji, giovane cantautore di talento. Il 30, originale esperimento a due voci con Neri Marcorè e Luca Barbarossa. Ancora misterioso il tema della serata, a cavallo tra cabaret e canzone d’autore. Il 6 novembre torna Ivan Segreto, mentre il 12 c’è il concerto dei gloriosi Take 6, storico sestetto vocale americano. Altro ritorno molto gradito, quello di Sergio Caputo, che sarà sul palco il 18 e il 19 novembre. Ci sarà spazio anche per i progetti del direttore artistico Antonio Pascuzzo, in scena con il Triomio (Ciccio Accardo alla chitarra e Mario Dovinola al piano) e con i Rossoantico. Anche quest’anno il The Place riserverà un’importante vetrina ai giovani artisti, con la rassegna «Inauditi» e con la nuova edizione del «City Music Lab», concorso per band emergenti.