Riapre al pubblico l’Ara Pacis

L’Ara Pacis Augustae è di nuovo visibile. Venerdì 21 aprile, giorno in cui tradizionalmente si festeggia il Natale di Roma, l’illustre monumento - la cui costruzione fu voluta dal Senato romano il 9 a.C. per celebrare il ritorno vittorioso di Augusto dalle province occidentali e la pacificazione di Gallia e Spagna - riapre con una cerimonia ufficiale alla quale sarà presente, accanto al sindaco, anche l’architetto americano Richard Meier, autore del nuovo e contestato «involucro». Il nuovo assetto del monumento, in vetro, acciaio e travertino, sostituisce quello realizzato nel 1938 dall’architetto Vittorio Morpurgo che, nel suo più contenuto impatto visivo, era preferito da molti, a cominciare da Vittorio Sgarbi che si è a lungo e inutilmente battuto contro il progetto di Meier, da lui definito «un bar di Miami».