Il ribaltone del Torino Bologna, che scoppola

Silvano Tauceri

In tre minuti il Torino ribalta il risultato, dall’incubo della sconfitta passa all’entusiasmo che lo sta accompagnando verso la A, guadagna due punti sul Mantova capolista e porta a 5 il margine su Catania e Cesena quarte in classifica. Un grossolano errore del portiere Taibi - anzichè fermare con la mano un innocuo colpo di testa di Munari aveva cercato la respinta di piede mancando il pallone - dà il vantaggio al Verona. Al 32’ della ripresa Muzzi pareggia su punizione, subito dopo Rosina si fa parare il rigore (secondo errore consecutivo) dall’australiano Van Strattan. E al 35’ autorete di Biasi su cross di Stellone.
Più agevole il successo dell’Atalanta (ottavo casalingo) sull’Avellino, pareggio a sorpresa del Catanzaro a Mantova (capolista prima volta senza gol in casa); preziosa la vittoria del Brescia a Cesena. Prosegue male l’avventura di Mandorlini a Bologna, dopo il promettente pari con il Mantova ecco la pesante sconfitta interna con la Ternana.