Ribelli verso Tripoli Il sogno di Sarkozy: la vittoria nel giorno della Bastiglia

I ribelli libici continuano a combattere. E prosegue l’avanzata verso Tripoli. Secondo al-Jazeera i rivoltosi hanno conquistato il villaggio di al-Qawalish, a 40 chilometri dalla capitale. Intanto al-Arabiya ha riferito dell’uccisione di almeno 14 ribelli in scontri con le brigate lealiste nella zona di Misurata.
Secondo fonti ufficiali russe citate dal quotidiano Kommersant, Gheddafi sarebbe pronto a cedere il potere in cambio di garanzie di immunità e della possibilità per il figlio Saif al-Islam di partecipare alle future elezioni. Il Colonnello avrebbe «dato segnali» di esser pronto a lasciare il potere in cambio di alcune garanzie e la Francia sarebbe pronta a sostenere questa via d’uscita dalla crisi, tanto che si starebbe mobilitando per arginare l’operato del Tribunale penale internazionale e per un parziale scongelamento degli asset all’estero della famiglia Gheddafi.
Proprio di ieri è la notizia secondo cui Sarkozy spererebbe di annientare il regime di Gheddafi il 14 luglio, in coincidenza con la presa della Bastiglia: per il giornale satirico Le Canard Enchainè il presidente avrebbe dato ordine ai vertici militari di conquistare la vittoria in Libia nel giorno della festa nazionale di Francia, per dare ancora più risalto all’impresa.