Ricavi Ikea nel mondo a quota 19,8 miliardi

In Italia nel 2008 2.500 assunzioni con l’apertura di cinque negozi

da Milano

Ikea Italia ha chiuso (31 agosto) il bilancio 2006-2007 con un fatturato in crescita del 14,7% a 1,2 miliardi, leggermente superiore alla crescita del 14% del fatturato mondiale del gruppo svedese, che nell’esercizio ha registrato ricavi per 19,8 miliardi. Ikea ha scelto per la prima volta Milano per diffondere i dati globali. In Italia la crescita dei volumi - ha sottolineato l’ad Roberto Monti - è stata del 18,5%. Nel nostro Paese, dove Ikea è presente con 13 punti vendita (35,6 milioni di visite nell’ultimo anno), nel 2008 saranno aperti 5 nuovi negozi, per i quali sono previsti 300 milioni di investimenti e 2.500 assunzioni. Ikea non è quotata in Borsa ma appartiene a una fondazione istituita dal suo creatore, Ingvar Kamprad; questo permette, come ha sottolineato Monti, una visione di lungo periodo ma anche, va osservato, la riservatezza su molti numeri, a cominciare dalla redditività (che comunque «è alta», al punto che i prezzi dei prodotti «storici» vengono sistematicamente abbassati). L’Italia è il sesto Paese nella classifica delle vendite, ma il terzo per acquisti (l’8% del totale), che confermano la competitività dell’industria italiana, soprattutto del Nord Est.