Da Riccardo Crespi l'arte di Marcelo Moscheta

IIl giovane artista brasiliano di scena negli spazi di una tra le gallerie più di tendenza a Milano

La Galleria Riccardo Crespi presenta "terra incognita" la prima personale in Italia dell'artista brasiliano Marcelo Moscheta. In galleria sara' presentata una serie di lavori inediti e concepiti appositamente dall'artista per questa mostra. Terra incognita trae il suo nome dalla dicitura con cui gli antichi cartografi indicavano nelle carte geografiche le regioni che erano per loro sconosciute. Ma è anche la definizione latina che viene data alle ricerche scientifiche in cui si ignora la natura del soggetto. Fil rouge al quale ruota attorno la mostra è il desiderio di conoscere l'ignoto, la scoperta di un paesaggio che non conosciamo, l'approccio con una "terra nuova" come idealmente è l'Italia per Marcelo Moscheta. L'artista ha, infatti, un forte interesse per il paesaggio italiano dovuto alle lontane origini italiane, anche se l'Italia è a lui quasi completamente sconosciuta. I paesaggi, i luoghi, che lui rappresenta sono quindi visti attraverso gli occhi di uno straniero, come a costruire un'altra realtà, parallela alla prima ma per questo non meno reale. Un aleph che allo stesso tempo è vicino e lontanissimo dalla realtà di tutti i giorni. Nelle opere di Marcelo Moscheta si ritrova quindi un esplicito apprezzamento per la terra, intesa come territorio e luogo geografico che viene presentato allo spettatore proprio attraverso l'uso della cartografia, della geologia, della geografia e dell'archeologia. Marcelo Moscheta è nato São José do Rio Preto, Brasile nel 1976. Vive e lavora a Campinas, Brasile.